Vasily Petrenko dirige il War Requiem di Britten alla Royal Albert Hall

Londra, Royal Albert Hall — Main Hall

I posti migliori  Biglietto elettronico istantaneo Dona un Buono Regalo

Seleziona i biglietti

Totale
75

Lo spettacolo

Provate la musica classica come mai prima d'ora in questa sorprendente performance di capolavori di Britten alla straordinaria Royal Albert Hall di Londra.

Sessant'anni dopo la sua prima alla consacrazione della nuova cattedrale di Coventry nel 1962, il War Requiem di Britten è più potente che mai, usando musica e parole per esplorare la futilità della guerra e commemorare le sue vittime.

Britten era un pacifista e obiettore di coscienza durante la seconda guerra mondiale, e ha usato poesie scritte da Wilfred Owen durante la prima guerra mondiale e le parole della tradizionale messa latina per i morti per creare il suo Requiem. Cantato qui da solisti provenienti da Russia, Gran Bretagna e Germania, come Britten intendeva per la prima, il War Requiem è un importante promemoria del potere della musica di trasformare, trascendere e guarire.

Programma

  • Britten, Benjamin – War Requiem
Il programma può essere soggetto a variazioni

Artisti

Orchestra: Royal Philharmonic Orchestra

Nel 2006 la Royal Philharmonic Orchestra ha orgogliosamente festeggiato il suo 60imo compleanno. Fondata nel 1946 da Sir Thomas Beecham e la sua idea di creare un nuovo ensemble di prima categoria ha attratto i musicisti più eccellenti da tutto il Paese. Oggi, la RPO porta ancora avanti questa aspirazione, portando la musica alle persone in tutto il mondo.

Direttore: Petrenko, Vasily



Born in St Petersburg in 1976, he is recognised as one of the exceptional musicians of his generation. Petrenko was still in his teens when he became resident conductor at St Petersburg Opera and Ballet Theatre, and has gone on to work with some of the world’s finest orchestras, earning international acclaim – and top prizes – for his inspirational performances.

His Liverpool debut with the Phil in November 2004, and subsequent appearances in October and December 2005, created huge excitement: “…memorable for the sheer electricity emanating from the podium. Instantly there was a sense of dialogue between conductor and musicians, between one orchestral family and another, between one phrase and the next, to release natural‐seeming eloquence from his players.”  The Daily Telegraph

Soprano: Petrova, Lyubov
Tenore: Staples, Andrew
Baritono: Henschel, Dietrich
Coro: Philharmonia Chorus

Indirizzo

Royal Albert Hall, Kensington Gore, Londra, Regno Unito — Google Maps

Gift card