I Puritani: Théâtre des Champs‐Elysées

L'ultima lirica di Vincenzo Bellini prosegue l'evoluzione musicale del giovane compositore italiano, impegnato sin dai suoi precedenti lavori seminali, Les Capulets et les Montaigu, La Somnambule e Norma. L'eccezionale senso della melodia e del lirismo, che ha raggiunto il suo apice nei Puritani, è diventato una vera e propria firma di Bellini e lo distingue da Donizetti e Rossini in particolare.

L'innegabile sapore romantico di quest'opera deve molto all'ispirato libretto del poeta scozzese Walter Scott. Il colore orchestrale e la scrittura vocale rafforzano questa sensazione.

Il giovane tenore basco Xabier Anduaga, già notato all'Opera di Parigi nel recente Barber, sarà l'Arturo di fronte all'Elvira dell'immensa Jessica Pratt, una delle più brillanti belcantiste della sua generazione. Un sublime festival vocale, 'L'Opera deve far piangere, tremare e morire il pubblico', ha detto il suo autore. Piangeremo e tremeremo di emozione senza alcun dubbio quella notte.

Jessica Pratt | Elvira
Xabier Anduaga | Arturo
Gabriele Viviani | Riccardo
Krzysztof Bączyk | Giorgio
Tamara Bounazou | Enrichetta
Pascal Gourgand | Valton
Alban Dufourt | Bruno

Giacomo Sagripanti | direzione
Paris Chamber Orchestra
Ensemble Aedes | direzione Mathieu Romano

Opera cantata in italiano, con sottotitoli in francese e inglese

Non ci sono date disponibili per il concerto selezionato.

Gift card