Villa Torlonia

Roma, Italia

I concerti si tengono nel giradino della Casina delle Civette di Villa Torlonia. Questo è uno dei luoghi più affascinanti di Roma, specialmetne la sera. Villa Torlonia venne costruita nel 1748, grazie al Cardinale Alessandro Albani, in collaborazione con l'architetto Carlo Marchionni. Nel 1866 divenne proprietà di Alessandro Torlonia che contribuì al suo ulteriore abbellimento.
Villa Torlonia può essere considerata l'ultimo esempio di villa principesca, anche perché completamente restaurata nel XIX secolo dai Torlonia, un'agiata famiglia di banchieri, per competere con le proprietà delle antiche familie nobiliari di Roma. Non è facile descrivere l'atmosfera della villa e dei suoi giardini. Il complesso edilizio è costituito da 13 costruzioni che simulano creazioni misteriose e fantastiche, quasi fiabesche: ci sono diverse case per gli ospiti, un teatro e un lago. Vi si trovano anche delle false rovine, un tempio di Saturno, un campo per tornei e addirittura una grotta segreta. Gli elementi decorativi principali sono due obelischi di marmo, imitazione di quelli egiziani. Ci sono anche due colonne commemorative e numerose statue. Dopo 25 anni di abbandono (la famiglia Mussolini abitò qui tra il 1929 e il 1943 pagando l'affitto simbolico di una lira ai Torlonia), Villa Torlonia appartiene oggi al comune di Roma che l'ha aperta al pubblico nel 1977.

Indirizzo

Villa Torlonia, Via Nomentana, 70, Roma, Italia, Google Maps

La ricerca non ha generato nessun risultato.